Twitter icon
Google+ icon
YouTube icon
RSS icon

PROGETTO UPIDEA - SELEZIONATE LE 17 START UP FINALISTE TRA LE 111 CANDIDATURE

News

Twitter Linkedin Google+ Condividi

PROGETTO UPIDEA - SELEZIONATE LE 17 START UP FINALISTE TRA LE 111 CANDIDATURE

La giuria di Upidea ha scelto le startup finaliste della quinta edizione. Sono 17 e sono state selezionate tra le 111 candidature ricevute da tutta Italia. Si tratta di: VIDRA (Biella), E-commerce & Digital export, REVOTREE (MI), Smart agriculture, SOPLAYA (UD), Foodtech , TOMAPAINT (PR) Sustainable packaging, TRAXIT (BO) Travel tech/iot, MORPHOGRAM (TE) E-health, EYECAN (BO) Industrial AI, NEURALITY (RN) Industrial AI, SQUISEAT (BO) Food delivery, WIGUEST (MI) Hospitality marketing automation, MAT (MO) Iot automotive, MECHANIKA PARTS (MO) Marketplace spare parts, SELL IN TO CHINA (MO) E-commerce & Digital export, PIQAPART (RA) Industrial AI, ARCHIBUDGET (RE) Lead generation (home renovation), SMARTWEAR (RE) Health/Wearable Technology, TAYLORA (VI) E-learning.

La Giuria, composta da tecnici e imprenditori dei territori confindustriali coinvolti, le ha scelte tenendo in considerazione il grado di innovazione del progetto, della sostenibilità economica, della qualità e della completezza del team.

La selezione ha visto una prima scrematura a dicembre, che ha permesso a 38 team di partecipare al Boot Camp, un primo percorso formativo, sviluppato in sei seminari tematici tenuti dal team di LUISS Enlabs. Successivamente la Giuria in occasione del selection day hanno avuto colloqui con i team per ascoltare le brevi presentazioni delle idee di impresa.

Tra tutti sono stati scelti  i migliori che parteciperanno all’accelerazione, che è partita il 31 gennaio al Tecnopolo di Reggio Emilia e proseguirà fino a giugno quando all’Investor Day si presenteranno finalmente a investitori e imprenditori per cercare di instaurare solide collaborazioni.

 

UPIDEA! STARTUP PROGRAM – CALL FOR INNOVATION è un progetto promosso dai Giovani Imprenditori di Confindustria Emilia-Romagna e Veneto e Unindustria Reggio Emilia, che ha ideato il progetto nel 2015, mantenendone il coordinamento organizzativo, insieme ai Gruppi Giovani delle territoriali di Confindustria Emilia Area Centro, Confindustria Forlì-Cesena, Confindustria Romagna, Unione Parmense degli Industriali, con il sostegno di CREDEM e Reale Mutua, e il patrocinio del Comune di Reggio Emilia e dei Giovani Imprenditori di Confindustria Comitato Nuove Imprese.

Il percorso di accelerazione, realizzato con il contributo di LUISS ENLABS, si svolge negli spazi del Tecnopolo di Reggio Emilia, grazie alla collaborazione di Fondazione REI, ma partecipano al progetto anche gli incubatori territoriali: Almacube (Bologna), Cesenalab (Forlì-Cesena), Fondazione Democenter Sipe (Modena), Inlab (Piacenza), Nuove Idee Nuove Imprese (Rimini), RomagnaTech (Forlì-Cesena), TIMWCAP (Bologna) e SIPRO (Ferrara), cui si uniscono le organizzazioni Eurach Research e Réseau Entreprendre Emilia-Romagna.